Gli abiti e i corpi – Giovanni Giudici (1924-2011)

giudici giovanni

Giovanni Giudici
Gli abiti e i corpi

Ormai sfibrate le asole e sapienti
Rammendi qua e là – ma gli abiti
Sembravano come nuovi. Egli
Accurato ogni sera li deponeva
Sopra una sedia – quali
Che fossero l’umore o la stabilità
L’uxorio brontolamento che lo affliggeva.
E deponeva con essi il tic-tac
Che gli scandiva giorni e notti, l’oriolo
Da tasca con una croce Continua a leggere “Gli abiti e i corpi – Giovanni Giudici (1924-2011)”