dove sta il senso
in un funerale
in una valle buia che dovremo attraversare
nella velocità con cui il software cambia
nello scompenso, nel particolare
nella canzone cantata e
e poi stonata
a volte involontariamente sovrastata
ma tu che apri i cuori e irrompi
nell’odore d’erba che dalla finestra entra
vinci lo stantio e i cardini gorgheggi
tu infinita pazienza induci
e taci , sembra, poi allarghi il petto e di gioia
liberamente invadi
22-5-14

Annunci