Per assaggiare lo stufato di suocera qui

di Ifigenia

La suocera in padella
con un soffritto d’aglio,
è una ricetta bella
(correggimi se sbaglio).

Far prima sbollentare
in una pila d’acqua,
quel modo di strafare,
che infine le si sciacqua.

Soffriggerei le critiche,
quelle sue pose mitiche,
che tanto m’indispongono
finché non si scompongono.

Rosolerei i giudizi
a fuoco molto lento,
perché non ci supplizi,
col suo finto talento.

Scioglierei i suoi mugugni
un po’ a bagno maria,
che smetta di menarla
che è tutta colpa mia.

Poi diluirei le visite
con brodo vegetale,
che più diventan rade
e meno fanno male!

(Ify, 10-05-2010)