Tag

, ,


Liberafesta – Scanzunati in concerto: Chiostro della CGIL Catania – 5 ottobre 2008

Lu nomi miu

La prima fimmina fu la matri mia
si iu chiancia idda mi cunsulava
quannu avia fami n pettu m’allattava
e mi chiamava cu lu nomi miu.

rit. E mi chiamau me patri e appoi me soru
e mi chiamau me frati e lu vicinu
ora mi chiamu sulu marocchinu.

E la secunna fu la fimmina mia
ca si stirava lonca supra l’unna
supra la sabbia appuoi s’arripusava
e cu lu nomi amuri mi chiamava.

E mi chiamava cu lu nomi miu
e mi chiamava amuri amuri miu
la prima fimmina fu la matri mia
e la secunna fu la fimmina mia.

Sacciu lu nomi miu, lu sa me matri
lu sa la fimmina mia, lu sa me soru
lu sa lu celu miu, lu sa la terra
ma cà sugnu nummuru senza nomi