ginostra

Quello che resta sarà la nostra eredità
la sponda bassa, il muro, quello che resta
saranno i rovi, la peronospora
che sterminò la vite
l’emigrazione, l’isola
abbandonata
siamo rimasti in pochi
ma l’abbiamo tenuta stretta l’isola
se no ce la rubavano.

E si parla coi morti e dei morti
e nella spiaggia centinaia di persone
non avere paura se tutti vanno via
restiamo soli, tu ed io
come Adamo ed Eva.

Pomici e brandelli di lava
crateri
blocchi fino a Ginostra
case e strade
è nostro padre e preghiamo per lui
saliamo in cima a vedere le bocche
il canyon raccogliamo i funghi
per il risotto.

Annunci