slam

Caro amico poeta mi scrivi per consigli circa tuo slam poetry, allora eccomi.

prima di ogni cosa tu avere bisogno di disintossicarti da sovrastrutture e patimenti verbali incommensurabili ed estremi che ti provocano catarsi e/o indisciplinatezza evidenziata da un forte movimento ascendente e discendente delle sillabe e dei marchingegni alfabetici, i tuoi lemmi sono fuori squadra e non sono bene allineati con il contesto e con il testo inoltre studi parossistici hanno stabilito e evidenziato che esaminando le questioni è possibile preparare e studiare la situazione convenzionale del poetry slam in work progress tre giorni tre prima dell’evento mediatico chiusi in baracca senza tetto e senza servizi igienici e senza vitto e alloggio e senza prozac pillole e gocce e senza digitale tubo catodico e pixel inverosimilmente la struttura molecolare dell’assioma potrebbe causarti trauma linguare e sublinguare e la tua prestazione poetesca subcosciente non sarebbe possibile e non è un pretesto questo per cui consiglio di andare a fare una tre giorni tre in campo di grano tagliare spighe con la falce poi fare belle ballette di paglia sotto il sole cocente poi prendere bastone per cotoliare le olive poi portare frantoio per fare olio poi alzarsi alle cinque e mungere vacca nerina e bianchina che hanno le mammelle gonfie di latte poi andare a preparare impastata gallinelle e fai puripuripuripurì e poi impastare 5 chili leggasi cinquechili di farina grano duro e poi impastare pane e infornare poi spietrare terreno e costruire recinto questo per tre giorni tre il quarto giorno farsi doccia e andare piazza stazione con divina commedia sotto braccio e poi aprire libri e cominciare a declamare versi alle gente che passa e spiegare parola per parola fare parafrasi e analisi logica e grammaticale di ogni verso e portare valigie fino al treno tutto questo per altri giorni tre poi settimo giorno riposarti e preparare progetto slam poetry. poi ci aggiorniamo.

Annunci