li conosco tutti, anche quello che è morto in america, mi viene a trovare ogni tanto, parla un italiano strano, un dialetto che ha inventato lui, dice che in america non se la passa tanto bene, che l’hanno seppellito in quel cimitero dove di giorno c’è puzza di bruciato e la notte nevica cenere, manda a dire al pronipote di non rammaricarsi però, in fondo la nave quando bruciò nel porto non valeva niente e gli uomini erano tutti scesi, la marietta chiamata mary s’è maritata buona, ha fatto sette figli tutti in carriera, lavorano a Manhattan e mangiano al ristorante cinese, appena può si mette in una busta e si imbuca. par avion.

Annunci